AMATRICIANA

I BUCATINI ALL’AMATRICIANA (spaghetti all’amatriciana) o semplicemente AMATRICIANA,sono un piatto tipico della cucina Laziale e molto diffuso e amato anche nella mia splendida Roma. Praticamente è un’invito a nozze per tutti gli appassionati di cucina laziale! Se vi state chiedendo , dove è nata la pasta Amatriciana? il nome vi viene in aiuto perché è un piatto di Amatrice, denominato Matriciana. Quella che vi presento oggi è la vera ricetta dell’amatriciana, dove però io preferisco usare i bucatini, ma in un sugo così ogni pasta si sente regina, solo bucatini, guanciale di Amatrice, pomodori pelati e Pecorino Romano DOP.

Si dice che questo famoso primo piatto sia nato ad Amatrice fosse il pasto principale dei pastori, ma originariamente era senza pomodoro e prendeva il nome di ” Grecia”. Il pomodoro fu aggiunto in seguito, quando venne importato dalle Americhe e il condimento prese il nome di Amatriciana. E’ quindi normale che una ricetta così antica e popolare si sia trasformata nel tempo assumendo le numerose varianti di cui ancora si discute al giorno d’oggi.

Quella che vi propongo qui è la versione più diffusa e conosciuta, replicata e amata,la amatriciana originale, la ricetta amatriciana originale è preparata con ingredienti locali e di qualità. Il sugo Amatriciana è un piatto semplice con pochi ingredienti e per questo devono essere di qualità e bisogna solo seguire e rispettare alcuni consigli per avere una ricetta originale amatriciana.

Per altre ricette di primi piatti vi consiglio il mio Risotto zucchine cacio e pepe, oppure i miei spaghetti fave e burrata e ovviamente immancabile sua maestà LA CARBONARA.

PREPARIAMOLA INSIEME!!

TEMPO DI PREPARAZIONE: 20 minuti 
TEMPO DI COTTURA: 30 minuti 
PORZIONI: 4 persone 
DIFFICOLTÁ RICETTA: facile

INGREDIENTI:

  • 360 gr di bucatini
  • 200 gr di guanciale di Amatrice
  • 400gr di pomodori pelati
  • 50 gr di vino bianco
  • sale
  • pepe
  • 75gr di pecorino romano dop grattugiato

PROCEDIMENTO:

1.Togliete dal guanciale la cotenna e la parte pepata, tagliate a fette spesse circa 5mm e ricavate dei bastoncini larghi circa 6/7mm. Metteteli in una padella calda a fuco medio e a questo punto lentamente dovete farlo “sudare” deve rilasciare il grasso e diventare croccante.

2.Appena il guanciale è croccante con una schiumaiola scolatelo dalla padella e mettetelo in una ciotola, nel grasso del guanciale mettete il vino bianco e fate sfumare velocemente, adesso con le mani schiacciate i pomodori pelati e metteteli in padella. Salate, pepate e portate a cottura a fuoco medio per 15/20 minuti.

3.Nel frattempo nell’acqua calda salata calate la pasta e portatela a cottura, scolatela nella salse e unite anche metà del guanciale, metà del pecorino e fate saltare velocemente. Adesso impiattate mettendo la pasta al centro, il sugo sopra e finite con il guanciale croccante e il pecorino.

VIDEO DELLA RICETTA:

I CONSIGLI DI SIMONE:

  • La parte fondamentale è scegliere ingredienti di qualità, ovvero un bon guanciale con la giusta quantità di grasso e magro
  • pecorino altro ingrediente fondamentale come i pomodori che devono essere pelati e non passata
  • il passaggio del guanciale croccante che puoi togliamo prima di aggiungere il pomodoro serve appunto a mantenerlo bello croccante senza che si ammorbidisce nella salsa.
/ 5
Grazie per aver votato!