Spaghetti al pomodoro, burrata e fave

Gli SPAGHETTI AL POMODORO, BURRATA E FAVE sono una rivisitazione primaverile di un piatto simbolo della cucina italiana, con i tipici ingredienti del Bel Paese spaghetti al pomodoro e basilico, ma con una piccola aggiunta. Alla classica ricetta ho voluto aggiungere delle fave condite con basilico e limone e per finire della stracciatella in purezza. Gli spaghetti al pomodoro sono un’istituzione, una ricetta semplice ma tutt’altro che banale. Soggetta ad infinite varianti per trovare l’equilibrio perfetto di sapori, la giusta cremosità e dolcezza, partendo già dalla scelta del tipo di pomodoro, da utilizzare per realizzare la base.

Questo primo pietto è un vero banco di prova per chi ama prepararlo in casa. Quindi come piace a me cimentarmi nella mia cucina voglio proporvi questa versione da realizzare insieme a voi classico intramontabile: una cottura veloce ma delicata dei pomodorini pachino e passata di pomodoro sono tra i suggerimenti per un sicuro successo! Sicuramente ricorderete la famosa scena del film “Miseria e Nobiltà”, quando Felice Sciosciammocca e gli altri componenti della famiglia si fiondano sul piatto da portata e iniziano ad afferrare gli spaghetti al pomodoro con le mani… ecco, siamo certi che con la mia versione sarete tentati di fare altrettanto! Buon appetito! PER LE ALTRI MIE RICETTE SALATE VI CONSIGLIO DI CONSULTARE QUESTA SEZIONE PER PROVARLE TUTTE.

PREPARIAMOLA INSIEME!!!

TEMPO DI PREPARAZIONE: 30 minuti 
TEMPO DI COTTURA: 20 minuti 
PORZIONI: 4 persone 
DIFFICOLTA RICETTA: facile

INGREDIENTI:

  • 360gr di spaghetti
  • 30gr di olio evo
  • 250 gr di pomodori pachino
  • 150gr di passata di pomodoro
  • aglio 1 spicchio
  • sale fino qb
  • pepe qb
  • 300 gr di stracciatella di burrata
  • 300 gr di fave sgranate
  • scorza di limone
  • basilico qb
  • olio evo per condire e mantecare

PROCEDIMENTO:

1.Per la salsa di pomodori: lavate bene i pomodori pachino e tagliateli a metà, in una padella calda fate un fondo con olio evo, l’aglio (togliete l’anima centrale), e versate i pachino. Aggiungete la passata di pomodoro, 1/2 bicchiere di acqua, salate, pepate e fate cuocere per circa 10 minuti.

2. Per le fave: prendete le fave sgranate e fatele cuocere in acqua bollente per 5 minuti, scolatele e gettate in acqua e ghiaccio per fermare la cottura e mantenere in colore brillante. Fate una piccola incisione sulle fave e spingete il fondo per eliminare la pellicina esterna.Mettete le fave in una ciotola, condite con olio, sale, basilico spezzato con le mani, scorza di limone e mescolate bene con un cucchiaio.

3.Tuffate gli spaghetti in acqua bollente salata, a 2/3 della cottura scolate gli spaghetti nella salsa di pomodori e portate a cottura la pasta con due mestoli di acqua di cottura facendola assorbire bene. in questo modo la pasta rilascerà amido facendola diventare cremosa. A fine cottura mantecate con olio evo mescolandola bene e facendola saltare.

4. Impiattate gli spaghetti formando un nido e finite in superficie con la burrata, le face e un poco di olio evo.

IL VIDEO DELLA RICETTA

I CONSIGLI DI SIMONE:

  • Aggiungere una parte di passate di pomodoro vi aiuta a creare più salsa e intensificare il sapore del pomodoro.
  • la salsa non dovrà cuocere più’ di 10 minuti perché poi continuerà a cuocere quando aggiungete la pasta, cuocendo troppo i pomodori perderanno la buccia.
  • sbollentare la fave e freddarle in acqua fredda aiuterà a mentenere il colore brillante.
  • finitela cottura della pasta aiuta a far assorbire alla stessa i gusti della salsa e rilasciare amido che la renderà cremosa
  • la mantecatura finale con olio evo legherà bene la salsa

/ 5
Grazie per aver votato!