FUC*ACCIA ALICI

Fuc*accia alici

La FUC*ACCIA ALICI è una focaccia bianca davvero incredibile e irresistibile, da questo il mio nome che ricorda una esclamazione di incredulità. La focaccia è sicuramente la merenda perfetta e preferita da grandi e bambini, soffice e fragrante si può ottenere con pochissimi ingredienti e una lavorazione particolare.

La ricetta della focaccia che propongo vi assicuro che si può definire la ricetta perfetta per la focaccia perché si ottiene un prodotto da forno con una crosta croccante e una alveolatura incredibile che vi conquisterà.

Fuc*accia alici

La focaccia soffice della mia ricetta è una base perfetta per tante farciture golose e io vi propongo la mia con le alici, tante olive taggiasche in cottura e alla fine una golosa mozzarella a pezzi e tante alici sott’olio e delle gocce di pesto alla genovese . Questa ricetta focaccia originale si può definire una versione moderna della pizza con mozzarella e alici .

La mia fuc*accia è una focaccia farcita irresistibile al primo assaggio, in questa versione vedrete quella a lunga lievitazione ma se preferite c’è anche la versione con la lievitazione più corta pronta in poche ore cioè la mia Fuc*accia Classica , se sete amanti dei lievitati salati da forno vi consiglio anche la mia Focaccia Genovese, oppire la romana Pizza Bianca, le sofficissime Focaccine anche Alla Zucca.

PREPARIAMOLA INSIEME!

Fuc*accia alici
TEMPO DI PREPARAZIONE: 1 ora 
TEMPO DI RIPOSO: 24 ore + 3 ore di lievitazione 
TEMPO DI COTTURA: 20/25 minuti 
MISURA TEGLIA : 2 teglie da 22cm o una da 26cm
DIFFICOLTA RICETTA: media 

INGREDIENTI:

  • 410 gr di farina 1
  • 320 gr di acqua a temperatura ambiente
  • 2gr di lievito di birra secco o 5 gr fresco
  • 12 gr di sale fino
  • 25 gr di olio extra vergine di oliva

Salamoia:

  • 20 gr di acqua
  • 35 gr di olio evo
  • 1/2 cucchiaino di sale fino

Condimento:

  • qb olive taggiasche
  • origano
  • olio evo
  • Alici sott’olio
  • Mozzarella

PROCEDIMENTO:

1.Per l’impasto: in una ciotola sciogliete il lievito di birra in acqua a temperatura ambiente, unite la farina e impastate velocemente con un cucchiaio per 1 minuto finché la farina viene assorbita, (la massa è grezza). Fate riposare per 15 minuti

2.Dopo il riposo unite il sale fino, un cucchiaio di acqua e impastate per 2 minuti portando la pasta dal bordo verso il centro. Fate riposare per 15 minuti.

3. A questo punto unite l’olio extra vergine di oliva e impastate allo stesso modo per 2 minuti, altro riposo di 15 minuti.

4.Dopo il riposo fate un giro di pieghe portando l’impasto dal bordo verso il centro per circa 2 minuti, coprite e fate riposare per 30 minuti.

5. Dopo il riposo fate un giro di pieghe portando l’impasto dal bordo verso il centro per circa 2 minuti, coprite e fate riposare per 30 minuti. Adesso avete due strade o utilizzate subito la pasta facendola lievitare 1 ora a temperatura ambiente (forno luce accesa) oppure la fate maturare in frigo in un contenitore ben chiuso per 24 ore.

6.Dopo l’ultimo riposo rovesciate l’impasto sul piano, fate un giro di pieghe e formate una palla. Oliate e spolverate di semola il fondo di una teglia da 26cm e mettete l’impasto. Coprite con la pellicola e fate lievitare per 1 ora e 1/2 fino al raddoppio.

7.Cottura e farcitura: dopo la lievitazione preparate la salamoia mescolando in un ciotola acqua olio e sale, prendete la teglia stendete leggermente con le dita, condite con la salamoia, le olive taggiasche e cuocete in forno statico a 220° per 20/25 minuti

8.Condite con mozzarella a pezzettoni, alici e gocce di pesto.

IL VIDEO DELLA RICETTA:

I CONSIGLI DI SIMONE:

  • Per questa ricetta vi consiglio una farina 1 ma ha vostro piacere potete usare anche una classica 0 o 00 ma che abbia almeno 12 gr si proteine
  • So che possono sembrare tanti e inutili ma i vari riposi e le pieghe sono necessari per avere un impasto ben idratato ma lavorabile con ina buona struttura
  • Non saltate nessun riposo e aggiungete gli ingredienti come negli step come indicato
  • Potete accorciare i tempi di lievitazione usando 3 gr di lievito di birra secco o 9 gr fresco e fare l’ultima livietazione no 24 ore in frigo ma 2 ore a temperatura ambiente.
  • Per lavorare l’impasto vi basterà avere sempre la mani leggermente umide
  • Dopo la lievitazione che avverrà in teglia, potete guarnirla come preferite, io vi consiglio di seguire il mio abbinamento con olive, alici e pesto alla genovese
  • La mia Fuc*accia dopo la cottura può essere congelata e messa in forno 10 minuti al momento che volete mangiarla
/ 5
Grazie per aver votato!